Secco Residuale

rifiuti non riciclabili

raccolta porta a porta

cosa conferire

  • piccoli oggetti di uso domestico (nastro adesivo, penne…)
  • carta carbone
  • carta oleata
  • carta plastificata e da forno
  • posate in plastica
  • sottovasi
  • bacinelle
  • materiali in plastica non di imballaggio
  • giocattoli [non elettronici]
  • mozziconi di sigaretta
  • cassette audio e video
  • floppy disk, cd, dvd
  • sacchetti aspirapolveri
  • spugne sintetiche e stracci sporchi
  • cosmetici
  • calze in nylon
  • lumini votivi
  • pannolini ed assorbenti igienici

cosa non conferire

  • lampadine a risparmio energetico tubi al neon [sono raee]
  • scarti di edilizia [contattare ditte specializzate]
  • rifiuti speciali provenienti da attività produttive [conferire all’isola ecologica]
  • contenitori con simbolo T e/o F (sono rifiuti speciali)
  • scarti materiale edile [contattare ditte specializzate]
  • contenitori per liquidi tossici e infiammabili [sono rifiuti T / F]
  • tutto quanto può essere conferito e recuperato in modo differenziato

giorno di conferimento
venerdì

conferire i rifiuti dalle ore 21:00 alle ore 24:00

Come depositare i rifiuti

Il residuo secco non riciclabile deve essere conferito nel sacco color ambra in dotazione e depositato, ben legato, davanti alla propria abitazione. In caso di abitazioni condominiali depositare il sacco ambra all’interno degli appositi carrellati. Dopo lo svuotamento, l’utente, dovrà ritirare il contenitore dal suolo pubblico.

il rifiuto secco non è riciclabile

Il residuo secco è la parte dei rifiuti che produce il maggiore impatto ambientale rispetto agli altri: non viene immesso nei circuiti di riciclo e quindi viene smaltito in discarica o nei termovalorizzatori.
Togli tutto quello che puoi differenziare.